Spiegel, legali vogliono portare Frontex a Corte Ue

BERLINO - Un team di legali ha chiesto al numero uno dell'Agenzia europea per le frontiere Frontex, Fabrice Leggeri, di interrompere la missione nel Mar Egeo, oppure le accuse e la documentazione raccolta su presunti respingimenti da parte della Grecia nel Mediterraneo sarà portata alla Corte di giustizia europea. Lo riferisce Der Spiegel online. "Frontex si è resa complice della politica greca di abbandonare in mare migranti bisognosi di protezione" afferma il legale Omer Schatz, affiancato da Iftach Cohen e Anastasia Ntaliani. I 'pushback' o respingimenti illegali sono stati più volte documentati, secondo i legali, e sono qualificabili come "violazioni contro l'umanità" e quindi deferibili alla Corte di giustizia europea di Lussemburgo, sostengono gli avvocati. Due legali su tre fanno parte dell'associazione Front-lex


About the Author



Back to Top ↑