Maggioranza divisa sulle commissioni speciali

E' in programma alle 18, a quanto si apprende, una riunione dei capigruppo di maggioranza di Camera e Senato per cercare un'intesa sul rinnovo delle presidenze di commissione. Il voto dei nuovi presidenti è previsto mercoledì sera ma - riferiscono più fonti di maggioranza - non ci sarebbe ancora un accordo complessivo, tanto che c'è chi non esclude che alla fine ci sia un nuovo slittamento del voto a settembre.
    All'incontro di questa sera dovrebbe partecipare anche il ministro Federico D'Incà. La presenza di tutti i presidenti dei gruppi di maggioranza potrebbe essere, viene spiegato, l'occasione per discutere della ipotesi della creazione di commissioni speciali sul Recovery fund, anche se il tema non è all'ordine del giorno della riunione.  

"Repubblica annuncia la presidenza di un'eventuale commissione bicamerale per la spesa del programma europeo Next Generation EU (Recovery Fund) a Brunetta. La notizia non può essere vera, saremmo di fronte alla certificazione dell'entrata in maggioranza di Forza Italia. Si darebbe a Berlusconi un potere che non ha mai avuto prima. Ricordo che si tratterebbe di una commissione tenuta a deliberare azioni e programmi che prevedono una cifra che supera i 200 miliardi. Una commissione, quindi, che conferirebbe a chi la presiede un potere politico enorme. Conoscendo Berlusconi, non potremmo dormire sonni tranquilli". Lo scrive su Facebook la senatrice del M5s Barbara Lezzi. "Letta sia Enrico che Gianni, De Benedetti, Gentiloni e Prodi premono per un innesto di Forza Italia nel governo ma il M5S non può, neanche lontanamente pensare di dare una presidenza così fondamentale per il futuro dell'Italia a chi l'Italia l'ha depredata con anni di leggi ad personam e sprechi di ogni genere che l'hanno resa estremamente fragile sotto ogni aspetto", aggiunge.

"Non è necessario istituire nuove commissioni. Possiamo lavorare in Parlamento con le commissioni già esistenti. Abbiamo bisogno di far crescere posti di lavoro, non le poltrone in Parlamento". Lo ha detto Maria Elena Boschi, capogruppo di Italia viva alla Camera, a Omnibus su La7. "Iv ha chiesto di dedicare una sessione in Parlamento ad agosto per discutere su come spendere i soldi del Recovery Fund. Quindi nessuna task force o nessuna nuova commissione, il Parlamento è già in grado di dare indirizzi precisi al governo su come spendere soldi", aggiunge Boschi. "L'importante è dare risposte concrete alle aziende, rinviare le tasse: dobbiamo votare nei prossimi giorni un nuovo scostamento di bilancio, cerchiamo di dare risposte".


About the Author



Back to Top ↑