Gb accusa, 'gravi abusi contro gli uiguri in Cina'

ROMA - Il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab ha affermato come sia evidente che si stanno perpetrando "violazioni gravi" dei diritti umani contro il popolo uiguro nella Cina settentrionale. "È chiaro che sono in atto violazioni gravi e significative dei diritti umani. Noi stiamo lavorando con i nostri partner internazionali su questo. È profondamente, profondamente inquietante'', ha detto alla Bbc commentando immagini su deportazioni e report su "sterilizzazioni forzate" a cui sarebbero sottoposti 'elementi anti-cinesi' nei campi di rieducazione dello Xinjiang, pratiche che ricordano "un qualcosa che non vedevamo da molto, molto tempo", ha notato Raab.

Accuse respinte dall'ambasciatore cinese a Londra Liu Xiaoming, secondo il quale gli uiguri vivono "in pacifica e armoniosa coabitazione con altri gruppi etnici". "Non so dove abbiate preso queste immagini", ha detto il diplomatico commentando alcuni video ritrasmessi dalla Bbc che mostrano prigionieri incatenati mentre vengono radunati sui treni nello Xinjiang. "A volte ci sono trasferimenti di detenuti, come in ogni Paese", ha aggiunto il diplomatico.


About the Author



Back to Top ↑