Cannes: L'ultimo soldato Onoda aprirà Un Certain Regard

Onoda - 10 000 Notti nella giungla, il suo secondo lungometraggio del regista francese Arthur Harari aprirà Un Certain Regard al festival di Cannes (6-17 luglio).
    Girata in giapponese, questa coproduzione internazionale racconta la storia del soldato Hiroo Onoda che fu inviato su un'isola nelle Filippine nel 1944, per combattere contro l'offensiva americana. Mentre il Giappone si arrende, Onoda lo ignora, addestrato a sopravvivere a tutti i costi nella giungla, continua la sua guerra. Ci vorranno 10 000 giorni per capitolare, rifiutandosi di credere alla fine della seconda guerra mondiale.
    Tra i fuochi di Kon Ichikawa in pianura, Josef von Sternberg Anatahan e Sono stati sacrificabili di John Ford, con l'illuminazione di Tom Harari, fratello del regista , Onoda - 10 000 notti nella giungla è una sconcertante odissea interna, una visione intima e universale del mondo e della storia. Con questo secondo lungometraggio (e il suo primo nella selezione di Cannes), Arthur Harari impone magistralmente il suo cinema e offre un grande film sull'impegno e il tempo.
    Prodotto da Nicolas Anthomé, interamente girato in Asia, Onoda - 10 000 Notti nella giungla è stato scritto da Arthur Harari e Vincent Poymiro. Sarà proiettato in anteprima mondiale mercoledì 7 luglio per aprire Un Certain Regard davanti alla Giuria che presenterà i suoi premi venerdì 16 luglio.
    Nella coproduzione internazionale c'è anche RAI Cinema. (ANSA).
   


About the Author



Back to Top ↑