'Lettura Day', al via prima edizione organizzata da Adei

 S'inaugura 'Lettura Day', appuntamenti ed eventi legati alla lettura ad alta voce, organizzati dall'Associazione degli Editori Indipendenti-Adei.
 Ogni giovedì, a partire dal 22 aprile, con il lancio dell'iniziativa e del sito, si leggerà insieme in una festa diffusa. E per festeggiare la nascita del progetto, che andrà avanti fino a settembre 2021, venerdì 23 aprile, nella Giornata Mondiale del Libro, è prevista una grande festa digitale, a partire dalle ore 17, con collegamenti e interventi da varie località. Letture classiche, pop, in studio e su strada, da Santa Maria del Mar a Barcellona a Santa Croce a Firenze, dagli studi di registrazione alle librerie di Roma e Torino. Hanno già confermato la loro presenza Alessandro Barbero, Marco Ardemagni e Pino Insegno. Atteso anche il tappeto rosso degli Oskar del libro ideato dalle Librerie di Roma, che sarà assegnato nel corso dell'apertura di Lettura Day.
    A questa grande festa diffusa possono partecipare tutti. L'importante è mettersi in gioco leggendo ad alta voce per qualcun altro, scegliendo il proprio libro del cuore o affidandosi al caso. E se si vuole condividere, meglio ancora: basta postarlo sui social con l'hashtag #letturaday. Chi vuole raggiungere un pubblico più ampio potrà registrare il proprio appuntamento sul sito www.letturaday.it che raccoglierà le iniziative.
    Una particolare attenzione sarà dedicata a Dante, a 700 anni dalla morte. I versi del Sommo Poeta avranno una doppia voce, quella dell'attrice catalana Silvia Bel, nella chiesa gotica di S. Maria del Mar a Barcellona, che leggerà in lingua catalana (la prima in cui è stata tradotta la Divina Commedia) e quella dell'attore italiano Marcello Prayer, nel cenacolo di Santa Croce a Firenze, prodotto e curato da Testo/Pitti Immagine.
    "Lettura Day nasce da Adei ma è aperta a tutti. Abbiamo pensato a un progetto volutamente inclusivo e basato sulla continuità, una grande festa di tutti, uniti nel nome della lettura, il nostro patrimonio collettivo" sottolinea Marco Zapparoli, presidente di Adei. (ANSA).
   


About the Author



Back to Top ↑