Ylva Johansson vola in Bosnia e Albania per accertamenti sulle condizioni dei migranti

BRUXELLES - Tra giovedì e sabato, la commissaria europea per gli Interni, Ylva Johansson, sarà in Bosnia-Erzegovina e Albania per avere una testimonianza diretta della situazione dei migranti nelle zone di confine con la Croazia e la Grecia. Lo rende noto l'esecutivo Ue. Giovedì 18 febbraio, Johansson farà tappa in Bosnia-Erzegovina, dove incontrerà le autorità politiche nazionali per discutere della gestione della grave crisi migratoria al centro delle cronache degli ultimi mesi.

La commissaria visiterà il Cantone Una-Sana e il capoluogo di Bihac per confrontarsi rispettivamente con il governatore e il sindaco e visitare il 'campo-simbolo' di Lipa, distrutto alla vigilia del Natale scorso, dove ancora circa mille persone vivono in condizioni estremamente precarie. A Lipa la commissaria sarà accompagnata dai rappresentanti dell'Organizzazione internazionale per la migrazione (Oim) e di altre agenzie delle Nazioni Unite.

Johansson raggiungerà quindi l'Albania, dove sabato, dopo un giro di incontri con i rappresentanti del governo e dell'opposizione, si recherà al valico di frontiera con la Grecia di Kakavia per valutare l'operato della missione congiunta Frontex-Albania. 


About the Author



Back to Top ↑