Pugilato: Branco, torno sul ring a 50 anni, ma per il Brasile

Gianluca Branco insiste: vuole tornare sul ring, a 50 anni, per avere di nuovo la chance di conquistare un titolo. E visto che le regole italiane sugli over 40 non glielo consentono, per via dell'età, il pugile di Civitavecchia ex campione d'Europa dei superleggeri (che ha disputato l'ultimo match oltre sei anni fa) combatterà per i colori del Brasile.
    "A 50 anni voglio fare la storia della boxe - ha detto 'Silver Horse' Branco nel corso di una trasmissione di Rai 1 - e coronare il mio sogno. Però la federazione italiana non mi permette di farlo, e quindi, anche se nella mia carriera ho sempre indossato i calzoncini col tricolore, mi sono dovuto tesserare con il Brasile. Non potrò più salire sul ring con la bandiera italiana, lo farò con quella brasiliana".
    Ma Branco torna a fare il pugile per bisogno, come è successo a tanti in passato? "No, non ho bisogno di soldi, voglio semplicemente far vedere che anche nello sport gli over 40 possono ottenere grandi successi - la risposta dell'ex sfidante di Arturo Gatti per la corona mondiale, che ha anche spiegato di essersi sottoposto alle visite mediche per l'idoneità per una sua eventuale ripresa dell'attività- . Non sono un folle e nemmeno uno sprovveduto, ho una figlia di 10 anni e so quello che faccio: posso dare ancora tanto, e nessuno può decidere per me".
    Gianluca Branco, appassionato di calcio e tifoso del Torino, è inattivo dal 22 novembre 2014, ovvero dalla vittoria per Ko alla sesta ripresa sul polacco Rafal Jackiewicz, nell'incontro a Terracina in cui era in palio il titolo europeo. 
   


About the Author



Back to Top ↑