Covid-Test per camionisti al Brennero, 40 km di Tir in coda

Caos al Brennero. L'Austria chiede che venga fatto il tampone anti Covid 48 ore prima di superare la frontiera e sulla A22, l'autostrada del Brennero, si forma una coda di Tir verso Bressanone di 40 km, dove la temperatura è di 10 gradi sotto zero. Traffico in tilt anche a passo Resia e al valico di San Candido-Prato alla Drava. Così vengono istituite postazioni per fare i test e anticipati i controlli già nella zona di Verona-Affi.

Il presidente del Trentino, Maurizio Fugatti, chiede al nuovo ministro dei Trasporti, Enrico Giovannini un intervento straordinario del Governo: "Questo blocco unilaterale rischia di avere ripercussioni notevoli in termini economici e ambientali". Nell'interlocuzione con Fugatti, il ministro Giovannini ha detto che per ridurre al minimo i disagi, d'intesa con i ministeri della Difesa e dell'Interno, verranno allestite in giornata ulteriori postazioni per effettuare i test.

Per viaggi la cui destinazione si trova in Germania oppure deve essere raggiunta attraverso la Germania, all'ingresso in Tirolo, non solo al Brennero, ma anche a passo Resia e al valico di San Candido-Prato alla Drava, serve un tampone negativo Pcr o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti. Per questo motivo sono stati istituiti delle postazioni per effettuare i test.
Per evitare situazioni di congestioni al traffico vengono effettuati dei controlli lungo l`A22 Autostrada del Brennero a Verona ed Affi. In assenza di un certificato, i veicoli vengono deviati verso l`A4, l`A23 per entrare in Austria attraverso il valico di Tarvisio, informa la Centrale di viabilità della Provincia di Bolzano. 


About the Author



Back to Top ↑