Cala la produzione industriale in Eurozona, -1,6% a dicembre

BRUXELLES - A dicembre 2020 la produzione industriale è scesa dell'1,6% nella zona euro e dell'1,2% nella Ue-27. Lo rende noto Eurostat. A novembre era salita rispettivamente del 2,6% e del 2,3%. Rispetto a dicembre 2019, è scesa dello 0,8% e dello 0,4%. Guardando alla media annua del 2020, rispetto al 2019, la produzione industriale è diminuita dell'8,7% nella zona euro e dell'8% nell'Ue-27. Gli aumenti mensili più significativi a dicembre si sono registrati in Danimarca (+2,4%), Portogallo (+1,8%), Estonia e Lussemburgo (entrambi +1,6%). I cali più ampi stati invece osservati in Ungheria (-2,5%), Belgio (-1,9%) e Finlandia (-0,9%). In Italia è scesa dello -0,2%. 

A dicembre 2020 la zona euro ha registrato un surplus commerciale con il resto del mondo di 29,2 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 22,6 miliardi del dicembre 2019. Ha aggiunto Eurostat precisando che, secondo le prime stime, le esportazioni dei beni della zona euro verso il resto del mondo a dicembre 2020 sono aumentate a 190,7 miliardi di euro, con una crescita del 2,3% rispetto a dicembre 2019. Si tratta del primo aumento su base annua dall'inizio della pandemia. Le importazioni dal resto del mondo si sono attestate a 161,5 miliardi di euro, in calo dell'1,3% rispetto a dicembre 2019. Nella Ue-27, si è registrato un surplus di 30,1 miliardi di euro rispetto a quello di 22,1 miliardi dell'anno precedente.


About the Author



Back to Top ↑