Ruggeri, Musicultura un'oasi felice

 "Musicultura è come lo champagne rispetto all'acqua del rubinetto, un disco in vinile rispetto a spotify, un'oasi felice dove i giovani sono alimentati da pensieri puri senza maneggi o strategie discografiche". Lo dice all'ANSA Enrico Ruggeri, conduttore della XXXI edizione di Musicultura, a poche ore dalla serata conclusiva allo Sferisterio di Macerata. "Oggi ci sono canzoni intitolate Moito, Tequila o Margarita, che sfiorano la comicità - continua - e ai ragazzi che, come quelli di stasera tentano altre strade, va tutto il mio affetto e incoraggiamento". Con loro interpreterà 'Una storia da cantare' per poi duettare con Francesco Bianconi, frontman dei Baustelle, in 'A me piace vivere alla grande' di Franco Fanigliulo. Conduttore "anomalo", nei mesi del lockdown "ho scritto il mio ottavo romanzo, edito dalla Nave di Teseo, e mi piacerebbe recitare. E' surreale esibirsi davanti ad un terzo del pubblico a causa del Covid, perché il contatto con la gente nella musica è fondamentale, ma è sempre meglio di un concerto in streaming da casa". (ANSA).
   


About the Author



Back to Top ↑