Salone Extra, apre Barbero da Mole Antonelliana

Sarà un collegamento dalla Mole Antonelliana di Torino, con la lezione dello storico Alessandro Barbero dedicata a "Conseguenze inattese. Su come l'umanità reagisce alle catastrofi" a far da scenario all'apertura, il 14 maggio alle 19.00, dell'edizione speciale del Salone del Libro di Torino, il Salone Extra, in digitale, che a causa della pandemia non si è potuto svolgere al Lingotto dove forse arriverà in autunno.
    Tra i tanti ospiti che interverranno per la prima volta ci saranno Donna Haraway e Jared Diamond e poi gli attesi David Quammen, Joseph E. Stiglitz, Salman Rushdie con il suo 'Quichotte', Jovanotti, Samantha Cristoforetti, la figlia di Albert Camus, Catherine Camus con Paolo Flores d'Arcais e Roberto Saviano, Javier Cercas, Annie Ernaux e Vinicio Capossela.
    Fino al 17 maggio si potranno seguire gli eventi in live streaming e interagire con ospiti nazionali e internazionali sul sito del Salone.
    I canali social del Salone - Facebook, Instagram, Twitter- racconteranno in diretta tutti gli appuntamenti. Venerdì 15 maggio diversi incontri saranno trasmessi in diretta su Rai Radio3 a "Tutta la città ne parla", "Radio3Mondo", "Radio3Scienza", "Fahrenheit", "Hollywood Party", "Radio3Suite", grazie a Rai, main media partner.
    Gran finale, domenica 17 maggio, con una lunga maratona, dalle 18:00 alle 23:00, condotta da Nicola Lagioia e Marco Pautasso - con contributi live in presenza e video-messaggi trasmessi in streaming, a cui interverranno il direttore de La Stampa Massimo Giannini, Roberto Saviano, Alessandro Baricco e Padre Bianchi con tre brevi lezioni pensate ad hoc, Massimo Gramellini in dialogo con Carlo Rovelli, Zerocalcare, Paolo Giordano, Teresa Ciabatti e Silvia Avallone ed Esperance Ripanti. E poi performance musicali di Levante, che si esibirà in una versione particolare dell'inno di speranza Andrà tutto bene, Francesco Bianconi, Eugenio in Via Di Gioia, Perturbazione, Fabrizio Bosso, Spiritual Trio. Un reading di Mariangela Gualtieri, una video-lezione di Fabrizio Gifuni sul teatro e la peste e una performance di Arturo Brachetti ispirata a Il Piccolo Principe.
    Profetico il titolo dell'edizione 2020, Altre forme di vita che voleva evocare il futuro prossimo e che ora stiamo davvero vivendo.
    In attesa di tornare nella veste abituale, nell'autunno 2020 o non appena possibile, il Salone dedica questa edizione straordinaria dedicata alle vittime del virus e al personale sanitario impegnato in prima linea in questa emergenza. Ed è probabile che la modalità ibrida in cui ci troveremo a vivere nella fase post coronavirus contagerà anche le future edizioni del Salone dove le due realtà, fisica e digitale, potrebbero coesistere.
    Al Salone Extra anche Roberto Calasso con Tim Parks, Maurizio De Giovanni con Franco Di Mare, Paolo Cognetti con Gabrielle Filteau-Chiba, Nadia Fusini, Roberto Arduini e Ottavio Fatica, Anita Raja, Michael Reynolds, Hoda Barakat, Ocean Vuong, Ahdaf Soueif e Adlène Meddi. Il Salone Extra supporta le due campagne di raccolta fondi della Regione Piemonte e della Città di Torino, alle quali verrà data visibilità sul sito e durante gli incontri in streaming.
    Diversi gli appuntamenti pensati per SalTo Diventi, il progetto del Salone del Libro dedicato ai più giovani, sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo. Da Amitav Ghosh in dialogo con i ragazzi di Fridays For Future, anche in diretta su Radio3 a Tutta la città ne parla, ad André Aciman e alcuni degli autori per bambini e ragazzi più interessanti del panorama internazionale: Bernard Friot e Chen Jiang Hong dalla Francia, Katherine Rundell dall'Inghilterra, Huck Scarry, figlio del celebre Richard, dall'Austria. Oltre a scienziati e divulgatori come Elisa Palazzi e Federico Taddia.
    Il programma completo è disponibile e costantemente aggiornato sul sito: salonelibro.it. 
   


About the Author



Back to Top ↑